L’apostolo di Maria

S. Luigi Maria Grignion nacque a Montfort, cittadina francese della Bretagna, nel 1673.
Diventò sacerdote il 5 giugno 1700.
Il suo desiderio fu quello di andare in missione in Canada ma le circostanze lo portarono nella cittadina francese Poitiers.
S.Luigi Maria era un ottimo oratore e alla parola associava anche il suo impegno verso i malati e poveri.
Aveva 28 anni quando entrò per la prima volta all’Ospedale Generale per celebrare, in mezzo a tanti poveri e malati, una S.Messa.
Successivamente, nel settembre 1701, di questo ospedale ne divenne cappellano con nomina ufficiale.
Per realizzare il piccolo sogno della missione S.Luigi affrontò a piedi un viaggio sino a Roma per parlare con il pontefice Clemente XI.
Ma il papa gli fece comprendere l’importanza della sua predicazione in Francia scossa da pericolose eresie. Così S.Luigi ritornato in patria riprese con ardore la sua predicazione non solo nelle città delle diverse regioni della Francia ma anche nei piccoli borghi delle sperdute campagne.
Le opere accompagnavano le parole e si ebbero molte conversioni e il ritorno degli animi più esagitati all’amore di Gesù e Maria.
S. Luigi dedicò a Maria una grandissima opera dal titolo “Trattato della vera devozione a Maria” questa resterà inedita per 130 anni; pubblicata nel 1842 diventerà uno dei testi più importanti della pietà mariana.
Tra altre opere magistrali che S.Luigi ci ha donato sono da citare “Il Meraviglioso Segreto del Santo Rosario” e il “Il Segreto di Maria”.
Nel 1712 S.Luigi Maria fondò una comunità maschile di missionari per l’evangelizzazione: La Compagnia di Maria, chiamati poi abitualmente monfortani.
Insieme a Maria Luisa Trichet diede origine alla Congregazione delle Suore Figlie della Sapienza.
S.Luigi Maria Grignion da Montfort morì a Saint-Laurent-sur-Sevrè il 28 aprile 1716 all’età di 43 anni.
Fu beatificato il 22 gennaio 1888 da Leone XIII e canonizzato da Pio XII il 20 luglio 1947.